Mercoledì, 21 Febbraio 2024

Tendenza in aumento nell'enoturismo bulgaro

La gastronomia e l'enoturismo stanno guadagnando popolarità in tutto il mondo, anche in Bulgaria. Secondo l'Organizzazione mondiale del turismo, tali tour stanno diventando un fattore chiave per attrarre turisti dall'Europa, dall'Asia e dagli Stati Uniti per esplorare a fondo una determinata destinazione. Vino, gastronomia, cultura e natura vanno di pari passo.

 
La Bulgaria può offrire tutta una serie di esperienze autentiche con un tocco di vino. "Il vino viene prodotto nelle nostre terre da 5 millenni. Il nostro paese ha un enorme potenziale nel turismo del vino", afferma Ivaylo Katsarsky, presidente del consiglio di amministrazione dell'Associazione bulgara dei professionisti del vino (BAWP) e guida autorizzata con un certificato della International Wine & Spirit Education Trust. Dice che prima della pandemia, oltre il 95% dei viaggiatori enoturistici nel Paese erano stranieri. Ora, però, i bulgari hanno cominciato a interessarsene molto .
 
"Oltre ad essere redditizi, i tour enogastronomici si adattano molto bene anche al concetto di sostenibilità, ovvero esclusività, prezzi più alti, gruppi più piccoli, esperienze di alto livello", afferma Ivaylo Katerski. Si può organizzare da soli o chiedere l'assistenza di un tour operator specializzato che preparerà il proprio itinerario dalla A alla Z. 
I turisti possono trovare ampie informazioni su internet, dove sono presenti anche numerose mappe online delle cantine nelle diverse regioni vinicole del paese. 
 
"È positivo che le cose si stiano sviluppando. Tutto è iniziato dalla valle di Struma e dalle cantine intorno a Melnik . Poi l'enoturismo ha iniziato a svilupparsi nell'area di Plovdiv, nel nord-est della Bulgaria, nella parte meridionale di Sakar... La cantina "Vinari Severozapad" ha anche ha appena iniziato a muoversi in quella direzione, afferma Katerski. Si possono trovare aziende vinicole da visitare su queste mappe, alcune disponibili online, altre no. Un anno fa, il Comune di Sofia ci ha commissionato di produrre una mappa dei vini di Sofia con le località che rappresentano i vini bulgari basato su standard completamente oggettivi, senza pregiudizi commerciali."
 
Ci sono oltre 70 aziende vinicole in Bulgaria, che sviluppano il turismo enogastronomico, secondo i dati di BAWP. Molte di queste cantine hanno una sistemazione in albergo. Spesso vengono organizzate attività ricreative aggiuntive come ciclismo, tour culturali, ecc. I vitigni locali sono il biglietto da visita di una destinazione . "Proprio come quando si va in Toscana, si vuole provare il Chianti e il Sangiovese, il 99% dei nostri ospiti insiste nel provare una varietà locale bulgara", afferma Ivaylo Katzarski, aggiungendo: "Questa è una delle varietà di vino più popolari in Bulgaria: se sarà Dimyat, o Mavrud, o Shiroka Melnik, dipende dalla regione e dalla cantina: ogni singola varietà è eccitante, preziosa e bella a modo suo. 
Come reagiscono i turisti internazionali? La maggior parte di loro sono avventurieri, persone che hanno viaggiato molto. Sono stati in Francia, Australia, Cile, Spagna, Italia e ora vogliono provare e sperimentare qualcosa di nuovo . Hanno appena sentito parlare della Bulgaria, vengono con i loro recettori spalancati. Soprattutto i nordamericani: sono senza riserve o pregiudizi. E sono estremamente soddisfatti e piacevolmente sorpresi sia dai vini che dal cibo che vengono offerti loro nelle cantine di famiglia, nelle piccole pensioni e nei ristoranti in tutta la Bulgaria. L'effetto è davvero impressionante", conclude Ivaylo Katerski.
 
 
"Che si tratti di Dimyat, o Mavrud, o Shiroka Melnik, ogni singola varietà è eccitante, degna e bella a modo suo. Come reagiscono i turisti internazionali? La maggior parte di loro sono avventurieri, persone che hanno viaggiato molto. Sono stati in Francia, Australia, Cile, Spagna, Italia e ora vogliono assaggiare e sperimentare qualcosa di nuovo. Hanno appena sentito parlare della Bulgaria, vengono con i loro recettori spalancati. Soprattutto i nordamericani - sono senza riserve e pregiudizi.
 
E loro sono estremamente soddisfatti e piacevolmente sorpresi sia dai vini che dal cibo offerto nelle cantine a conduzione familiare, nelle piccole pensioni e nei ristoranti di tutta la Bulgaria. La loro reazione è preziosa"
 
fonte BNR

PER COLLABORAZIONI ED INFO

info@bulgariaoggi.net
redazione@bulgariaoggi.net