Sabato, 20 Aprile 2024

La Bulgaria invia 100 soldati per unirsi alla missione NATO in Kosovo

La Bulgaria è pronta a rafforzare la presenza della NATO in Kosovo mentre si prepara a inviare un contingente di 100 militari da Yambol per unirsi alla forza di stabilizzazione della NATO in Kosovo (KFOR). Lo schieramento segna un contributo significativo agli sforzi della NATO volti a mantenere la pace e la stabilità nella regione.

La cerimonia ufficiale, alla quale hanno partecipato il vice capo della difesa, tenente generale Mikhail Popov e il comandante delle forze di terra, maggiore generale Deyan Deshkov, sottolinea l' impegno della Bulgaria a sostenere le operazioni della NATO all'estero.

Composto principalmente da militari della 2a Brigata Meccanizzata Tundzha, insieme a personale di varie altre unità militari, il contingente è stato sottoposto a un addestramento rigoroso per garantire la preparazione alla sua missione. Dopo un esercizio di certificazione presso il campo di addestramento di Pobeda, l'unità ha ricevuto la qualifica di "Combattente" da una commissione del Comando interforze.

Il maggiore Svetlin Simeonov della direzione della 2a brigata meccanizzata Tundzhan funge da assistente comandante nazionale del contingente, con il tenente senior Slavi Slavchev del 38 ° battaglione meccanizzato nominato comandante della compagnia di sicurezza.

Lo spiegamento evidenzia il ruolo attivo della Bulgaria all'interno dell'alleanza NATO e il suo impegno nel promuovere la pace e la sicurezza nella regione dei Balcani.

fonte bnt

PER COLLABORAZIONI ED INFO

info@bulgariaoggi.net
redazione@bulgariaoggi.net