Lunedì, 22 Luglio 2024

Il leader dell’industria bulgara lancia l’allarme: l’economia dell’UE resta indietro

Vasil Velev, presidente dell'Associazione bulgara del capitale industriale (BICA), ha fornito una dura valutazione della performance economica dell'Unione Europea ( UE ), evidenziando le preoccupazioni per la sua crescita poco brillante rispetto alle controparti globali. Intervenendo al forum "Energia resiliente ed efficiente per un'economia sicura e a prova di futuro " , Velev ha espresso preoccupazione per la traiettoria economica dell'UE , citando tendenze e previsioni recenti.

Velev ha sottolineato la stagnazione della crescita del PIL nell’UE , compresa tra lo 0 e l’1%, in contrasto con i tassi di crescita più robusti osservati in altre grandi economie. Mentre Stati Uniti, Russia, Cina e India hanno registrato tassi di crescita compresi tra il 2 e il 7%, l’espansione economica dell’Europa è stata lenta al confronto.

Negli ultimi cinque anni, ha osservato Velev, la quota dell’Europa nell’economia globale è diminuita, una tendenza preoccupante esacerbata dall’aumento della spesa pubblica tra gli Stati membri dell’UE . Ha attribuito questo declino a vari fattori, tra cui la crisi demografica europea, che ha definito un "disastro demografico" in Bulgaria.

Inoltre, Velev ha sottolineato che gli atteggiamenti della società nei confronti del lavoro e del tempo libero contribuiscono alle sfide economiche dell'Europa. Ha criticato le politiche che promuovono una settimana lavorativa ridotta e ha sottolineato la necessità di un approccio più operoso per sostenere la crescita economica.

Anche l’istruzione è stata messa sotto esame, con Velev che lamenta un allontanamento dalle industrie ingegneristiche e una mancanza di enfasi sulle competenze tecniche. Secondo Velev, gli oneri normativi e le questioni relative all'accesso all'energia aggravano ulteriormente i problemi economici dell'Europa, ostacolando l'innovazione e la competitività.

Il forum, organizzato da BICA e dal Comitato economico e sociale europeo in collaborazione con Veolia Bulgaria , ha riunito leader del settore e politici per affrontare le questioni critiche che affliggono l'economia europea.

Come sottolineano le osservazioni di Velev, è necessaria un'azione urgente per rivitalizzare il panorama economico dell'Europa e garantirne la competitività sulla scena globale.

fonte bnt

PER COLLABORAZIONI ED INFO

info@bulgariaoggi.net
redazione@bulgariaoggi.net