Lunedì, 22 Luglio 2024

Un sondaggio rivela opinioni divergenti sulle elezioni anticipate in Bulgaria

Un recente sondaggio Gallup condotto per il programma “Referendum” sulla BNT ha fatto luce sui sentimenti bulgari riguardo alla prospettiva di elezioni anticipate , rivelando una nazione profondamente divisa sulla questione. Secondo i risultati, il 42% dei bulgari è contrario all'idea di elezioni anticipate , con la più forte opposizione da parte dei sostenitori del partito WCC-DB, dove uno sconcertante 72% ha espresso la propria disapprovazione.

L'indagine, che ha raccolto opinioni sulla necessità di elezioni anticipate , ha rilevato che il 33% degli intervistati ritiene che tale voto sia necessario, mentre il 42% non è d'accordo. In particolare, coloro che si identificano con i partiti di opposizione tendono a sostenere un nuovo voto, sottolineando la polarizzazione politica che circonda questa questione controversa.

Nonostante i negoziati in corso tra GERB e WCC-DB, che molti speravano avrebbero aperto la strada a una soluzione, i colloqui alla fine hanno vacillato all’ultimo momento. È interessante notare che la rottura dei negoziati non è stata attribuita a disaccordi sulla composizione del gabinetto, come ci si potrebbe aspettare. Invece, oltre il 50% degli intervistati ha indicato altre considerazioni politiche come principale ostacolo.

Tra gli intervistati, il 26% ha individuato nella composizione del personale del Consiglio dei ministri un motivo di contesa, mentre il 23% ha faticato a individuare una ragione specifica per l'impasse. Ciò suggerisce che, sebbene alcune questioni concrete, come la composizione del gabinetto, abbiano avuto un ruolo nella rottura dei negoziati, anche dinamiche politiche più ampie hanno contribuito in modo significativo allo stallo.

fonte novinite

PER COLLABORAZIONI ED INFO

info@bulgariaoggi.net
redazione@bulgariaoggi.net